Domande frequenti

INFORMAZIONI GENERALI


Che tipo di biblioteca è la Biblioteca Luigi Credaro della Banca Popolare di Sondrio?
La Biblioteca Luigi Credaro è una biblioteca specialistica, il cui nucleo originario è costituito dal fondo epistolare dell’economista e sociologo Vilfredo Pareto e dall’archivio librario e documentario dello studioso locale Battista Leoni. Raccoglie e mette a disposizione del pubblico prevalentemente volumi di argomento economico e finanziario, privilegiando i settori di interesse per il territorio della provincia di Sondrio. Dedica una parte delle collezioni alla storia e alla cultura delle Alpi e della Lombardia, con lo scopo di fornire strumenti utili a un ampliamento di prospettiva nelle ricerche e nello studio della cultura locale. Rivolge particolare attenzione agli studenti universitari con una sezione libraria che raccoglie testi e manuali per le facoltà scientifico-tecniche e medico-biologiche e grazie al servizio di prestito interbibliotecario convenzionato con i principali atenei milanesi.
La Biblioteca può inoltre ospitare quanti – anche non specialisti delle materie sopra indicate – desiderano avere a disposizione un luogo in grado di conciliare la lettura, lo studio e la ricerca,.

Dove si trova?
La Biblioteca si trova a Sondrio in Lungo Mallero Diaz 18, nell’ala ovest del palazzo ex Sertoli-Guicciardi, nelle immediate vicinanze della centrale piazza Garibaldi.

Quali sono gli orari di apertura della Biblioteca?
La biblioteca è aperta al pubblico dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00; il sabato dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00.


ACCESSO E ISCRIZIONE

Chi può accedere alla biblioteca?
L’accesso alla Biblioteca per lo studio e la consultazione dei volumi e dei documenti posseduti è libero e aperto a tutti.

Chi può iscriversi alla Biblioteca?
Possono iscriversi alla Biblioteca tutti coloro che abbiano compiuto 15 anni e abbiano un recapito in provincia di Sondrio; inoltre, indipendentemente dal luogo di residenza o domicilio, tutti i dipendenti, collaboratori, soci e clienti della Banca Popolare di Sondrio o delle società del Gruppo bancario.

Come ci si iscrive alla Biblioteca?
È sufficiente recarsi presso la sede della Biblioteca con un documento di identità valido e compilare un apposito modulo. A seguito dell’iscrizione viene assegnato un codice identificativo e viene rilasciata una tessera personale, da usare per l’accesso ai servizi.
È possibile effettuare una pre-iscrizione on-line dal sito Internet della Biblioteca, compilando il formulario presente nella sezione Servizi on-line, che fornisce anche altre informazioni dettagliate su questa modalità.

Bisogna pagare per iscriversi alla Biblioteca?
No. L’iscrizione è gratuita.

Che vantaggi dà l’iscrizione alla Biblioteca?
L’iscrizione alla Biblioteca dà diritto ai servizi di prestito a domicilio, prestito interbibliotecario e document delivery (fornitura di documenti) a distanza.

Ho meno di 15 anni; come posso usufruire dei servizi della biblioteca?
Può iscriversi alla Biblioteca, al tuo posto, un genitore o una persona che esercita la potestà genitoriale e prendere in prestito a suo nome i libri che ti interessano.

Non sono residente in provincia di Sondrio; posso ugualmente usufruire dei servizi della biblioteca?
Sì, purché possa fornire un recapito di riferimento in provincia di Sondrio. In particolare questa opportunità è destinata a coloro che per motivi di studio o lavoro soggiornano temporaneamente in provincia di Sondrio, a chi ha lasciato la Valtellina e la Valchiavenna ma ne mantiene la famiglia di origine, a chi vi possiede una seconda casa.
Inoltre, possono iscriversi alla Biblioteca tutti i dipendenti, collaboratori, clienti e soci della Banca Popolare di Sondrio e delle società del Gruppo bancario, senza limitazioni dovute a residenza o recapito.

Non ho un recapito in provincia di Sondrio, non sono socio o cliente della Banca Popolare di Sondrio o di società del Gruppo bancario; posso ugualmente avere in prestito i libri della Biblioteca Luigi Credaro?
È possibile, rivolgendosi alla biblioteca della propria città, che può richiedere i volumi della Biblioteca Luigi Credaro attraverso il servizio di prestito interbibliotecario.


COLLEZIONI

Quanti documenti possiede la Biblioteca?
Il patrimonio della Biblioteca comprende attualmente (aprile 2014) oltre 30000 tra volumi, opuscoli e numeri di periodici e circa 25000 documenti di natura archivistica.

Quali sono le principali sezioni e i più importanti fondi della Biblioteca?
Le sezioni principali sono dedicate alle Scienze economiche, alla Cultura alpina e della Lombardia e alla manualistica ad uso degli studenti universitari delle facoltà scientifico-teciche e medico-biologiche. Al momento dell'istituzione della biblioteca i fondi speciali più importanti erano il Fondo Vilfredo Pareto, il Fondo Battista Leoni, il Fondo Paolo Grieco e il Fondo Conti-Baldessarini, questi ultimi due frutto di donazioni di soci e clienti. A questi si sono successivamente aggiunti il Fondo Giulio Spini e il Fondo Credaro. Si segnalano anche la raccolta di tutte le pubblicazioni edite dalla Banca Popolare di Sondrio e la sezione di consultazione.

Si possono donare libri alla biblioteca?
La Biblioteca è lieta di accogliere donazioni librarie o documentarie, purché coerenti con i contenuti delle le raccolte e gli obiettivi della Biblioteca stessa. In particolare, quindi: volumi che trattano argomenti di economia e finanza, con un’estensione alla sociologia e alle scienze politiche per gli autori e le teorie riferibili al momento storico compreso fra l’Unità d’Italia e l’avvento del Fascismo, periodo in cui visse Vilfredo Pareto, di cui la Banca possiede il prezioso fondo epistolare; opere dedicate ai territori alpini e lombardi la cui cultura presenti affinità o legami con quella della provincia di Sondrio. Esulano quindi dall’interesse primario della Biblioteca libri di letteratura, narrativa, storia, geografia, arte o altre discipline, a meno che non abbiano qualche relazione di pertinenza con gli ambiti culturali sopra indicati.


CATALOGO

La Biblioteca possiede un catalogo informatizzato?
La Biblioteca dispone di un catalogo informatizzato (OPAC), che conta circa 26000 record bibliografici. Non è previsto un catalogo in formato cartaceo.

Il catalogo può essere consultato tramite Internet, anche da postazioni esterne?
Ogni utente ha la possibilità di accedere all’OPAC attraverso qualsiasi computer dotato di collegamento Internet: sulla prima pagina del sito della Biblioteca (www.popso.bibliotecacredaro.it) si trova un collegamento diretto al catalogo; la sezione Cataloghi presenta l’apposito link Catalogo biblioteca.

Quali informazioni fornisce il catalogo?
Il catalogo permette di conoscere gli estremi bibliografici dell’intero patrimonio librario posseduto dalla Biblioteca. Può essere interrogato attraverso varie modalità, con ricerca semplice o complessa per titolo, autore, soggetto, editore, anno di pubblicazione, collana, ecc… A partire dal catalogo è anche possibile prenotare il prestito dei volumi (vedere più avanti, alla sezione Prestito)

Presso la biblioteca si possono consultare anche i cataloghi delle altre biblioteche?
Oltre al catalogo interno, in ciascuna postazione dedicata alla consultazione dei cataloghi, presente ad ogni piano dell’edificio, è possibile consultare i cataloghi delle seguenti biblioteche: Biblioteca dell’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano, Sistema Bibliotecario di Ateneo del Politecnico di Milano, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, dell'Università degli Studi di Milano Bicocca, Biblioteche della provincia di Sondrio (catalogo unificato), Indice nazionale SBN, Metacatalogo Azalai delle biblioteche italiane.


PRESTITO

Quali sono le modalità di prestito?
Per accedere al servizio di prestito l’utente deve essere preventivamente iscritto alla Biblioteca. Di norma la richiesta di prestito va fatta recandosi presso la sede della biblioteca; il prestito viene erogato esibendo la tessera di iscrizione. In alcuni casi sono previste modalità di richiesta on-line, attraverso il catalogo della Biblioteca (vedere più avanti).

Quanti documenti sono ammessi al prestito?
Ogni lettore può prendere in prestito fino a 5 documenti; il personale, i consulenti, i soci e i clienti del Gruppo Banca Popolare di Sondrio possono ottenere fino a 10 documenti.

Tutti i volumi sono ammessi al prestito?
Quasi tutto il materiale librario è ammesso al prestito; fanno eccezione libri antichi o di pregio, volumi di enciclopedie, numeri di periodici, opere facenti parte dei fondi speciali e  quelle destinate alla sola consultazione interna (segnatura CONS. e ECO.REF).

Quale è la durata del prestito?
È previsto un periodo massimo di 30 giorni.

È possibile prorogare il prestito?
È possibile richiedere – telefonicamente, via e-mail o presentandosi di persona presso la biblioteca – la proroga del prestito, purché il volume non sia già prenotato da altri utenti.

Cosa comporta il ritardo nella restituzione?
Scaduto il periodo di prestito senza alcuna richiesta di proroga, l’utente viene sollecitato tramite SMS o telefonicamente alla restituzione del volume; un ulteriore ritardo dopo il sollecito comporta una sospensione dell’utente dai servizi della Biblioteca per un periodo pari al ritardo complessivo nella restituzione.

Posso servirmi da solo per il prestito dei volumi della Biblioteca?
La ricerca del volume desiderato può essere fatta in autonomia, ma la richiesta e la procedura di prestito devono essere effettuate rivolgendosi al personale addetto, presente in ciascun piano della biblioteca.

Posso effettuare una richiesta di prestito direttamente da casa?
Gli utenti iscritti alla Biblioteca possono effettuare la richiesta di prestito a partire dal catalogo on-line. In ogni scheda catalografica, in basso a sinistra, è presente il pulsante Prenota cha dà accesso a un formulario di richiesta. Si precisa che le pubblicazioni contrassegnate da un’icona con libro in grigio a sinistra del numero di inventario sono disponibili solo per la consultazione interna.

Posso ricevere al mio domicilio un volume richiesto con procedura on-line?
Il volume richiesto deve essere ritirato presso la sede della Biblioteca.
Solo i dipendenti e collaboratori in servizio presso gli uffici della Banca Popolare di Sondrio situati al di fuori del comune di Sondrio possono richiedere la consegna presso il proprio luogo di lavoro.

Posso chiedere un volume in prestito per telefono o via e-mail?
No. Se si conoscono gli estremi bibliografici del volume desiderato, la richiesta a distanza può essere effettuata solo a partire dal catalogo presente sul sito web della Biblioteca, modalità che consente al personale di ricevere con precisione tutte le informazioni necessarie per soddisfare la richiesta.
Il telefono o la posta elettronica possono essere usati solo per consulenze bibliografiche che comportano la necessità di indirizzare l’utente nella sua scelta e nella formulazione della richiesta.


CONSULTAZIONE E REFERENCE (CONSULENZA BIBLIOGRAFICA)

Posso servirmi da solo per la consultazione dei volumi della Biblioteca?
Tutti i volumi presenti nelle sale ad accesso pubblico possono essere consultati liberamente, senza intermediazione dei bibliotecari. Al termine della consultazione, i volumi utilizzati possono essere ricollocati negli scaffali a cura negli utenti, purché nella loro posizione esatta, o preferibilmente possono essere lasciati sui tavoli.
I volumi collocati a magazzino possono essere consultati solo previa richiesta al personale addetto.

Posso rivolgermi ai bibliotecari per fare una ricerca?
Sì. I bibliotecari sono a disposizione per consulenze bibliografiche specializzate, suggerendo fonti informative e appropriate metodologie di indagine e indirizzando nell’individuazione dei soggetti e delle parole chiave adeguati alle ricerche tematiche più complesse.

La consulenza bibliografica può avvenire anche via telefono o e-mail?
Sì, purché le richieste non presentino una complessità tale da suggerire l’opportunità di recarsi di persona presso la biblioteca, dove è possibile un’assistenza più puntuale e continua dei bibliotecari.


ALTRI SERVIZI

Quali altri servizi offre la Biblioteca oltre a prestito, consultazione e consulenza bibliografica?
Oltre a lettura e consultazione in sede, prestito a domicilio e consulenza bibliografica, la Biblioteca fornisce servizi di prestito interbibliotecario, fornitura e riproduzione di documenti nonché la navigazione Internet presso la sede..

Che cos’è il prestito interbibliotecario?
Il prestito interbibliotecario è un servizio, attivato fra biblioteche, che consente di avere in prestito presso la propria biblioteca i volumi di un’altra biblioteca. La Biblioteca Luigi Credaro ha stipulato con la Biblioteca dell’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano, con il Sistema Bibliotecario di Ateneo del Politecnico di Milano, con la Biblioteca della sede di Milano dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, con il Sistema Bibliotecario di Ateneo dell'Università degli Studi di Milano Bicocca e con la Biblioteca "Carlo Bo" dello IULM apposite convenzioni, grazie alle quali il prestito interbibliotecario con queste biblioteche avviene in maniera rapida e gratuita.
È comunque possibile avere in prestito anche volumi di altre biblioteche italiane, a cominciare da quelle della provincia di Sondrio.

Chi può usufruire del prestito interbibliotecario?
Tutti coloro che abbiano i requisiti per l’iscrizione alla Biblioteca.

È possibile fotocopiare o stampare documenti?
In biblioteca è attivo il servizio di riproduzione di documenti a stampa, purché facenti parte delle collezioni, e la stampa di documenti da Internet, nel rispetto delle norme sul diritto d’autore. Il servizio è erogato su richiesta al personale addetto.

Presso la biblioteca è attivo un servizio di navigazione Internet?
Sì. Tramite la rete WiFi è possibile navigare utilizzando un proprio dispositivo portatile. In alternativa si può accedere a Internet da una postazione fissa messa a disposizione dei lettori. In entrambi i casi il servizio prevede un'apposita iscrizione per la concessione delle credenziali di accesso e la sottoscrizione di un'assunzione di responsabilità. Per questo i minorenni ne sono esclusi.

 
© 2007- - Diritti riservati - Banca Popolare di Sondrio - Dati societari