Proposte di lettura
Miniatura copertina
Alla ricerca dello sviluppo : Un viaggio nell'economia dell'Italia unitaAlla ricerca dello sviluppo : Un viaggio nell'economia dell'Italia unita / Pier Giorgio Ardeni, Marco Gallegati ; [prefazione di Pierluigi Ciocca]. - Bologna : il Mulino, © 2022. - 306 p. : ill. ; 22 cm.Per chi fosse interessato alla storiografia economica dell’Italia contemporanea, il libro “Alla ricerca dello sviluppo. Un viaggio nell’economia dell’Italia unita”, con un’ottima prefazione di Pierluigi Ciocca, è una lettura davvero indispensabile e comprensibile da ognuno per la scrittura chiara e precisa. Gli autori del resto sono studiosi di primo piano: Pier Giorgio Ardeni è professore di Economia politica e dello sviluppo all’Università di Bologna e Ph.D. a Berkeley, mentre Mauro Gallegati insegna Economia all’Università Politecnica delle Marche di Ancona. Si tratta di un viaggio dentro e oltre il Pil – il prodotto interno di una nazione – oltre cioè i suoi indicatori, per capire a che punto ci troviamo e dove andiamo. Lo scopo del libro – scrivono gli autori – non riguarda solamente reddito e ricchezza, che influenzano il tenore di vita, i consumi e il benessere, ma anche altri fattori, come istruzione, salute e condizioni di vita che giocano un ruolo fondamentale con le istituzioni e lo Stato, le spese pubbliche e il capitale sociale e culturale. L’analisi è molto accurata e spiega come il paese sia cresciuto con un netto miglioramento del tenore di vita; uno sviluppo, tuttavia, avvenuto per fasi e sostanzialmente rallentato negli ultimi decenni. «Oggi il paese sembra fermo, la sua economia non cresce, le sue prospettive paiono incerte, l’orizzonte è vago». Di qui lo studio sulla nostra demografia, sull’agricoltura, sull’industria, sul terziario, sui consumi privati e il commercio estero, sugli investimenti e la spesa pubblica. Un approfondimento quindi più che completo e più che convincente. «La storia dell’economia italiana – scrivono Ardeni e Gallegati – è quella di una lunga maratona, alla ricerca dello sviluppo, che da lenta si è fatta veloce, per poi quasi fermarsi». Quali le ragioni? Numerose, tra le quali la mancanza di investimenti per stimolare la crescita, l’incapacità delle piccole imprese di accrescere la propria dimensione, la carenza di guida dei grandi imprenditori per migliorare le proprie aziende in senso moderno, il rapporto con lo Stato. Sta di fatto che siamo diventati un paese in svendita: i gelati Algida, i baci Perugina, lo zucchero Eridania, le biciclette Atala, le moto Ducati, le auto Lamborghini e molte griffe della moda. La parte finale del saggio è dedicata alla questione ambientale e al conseguente cambiamento climatico con la necessità di limitare l’uso delle macchine nei centri urbani, proporre il trasporto pubblico generalizzato, e investire sulla rotaia. «La transazione ecologica deve essere radicale e per questo non può che essere rivoluzionaria [...] c’è all’orizzonte una nuova grande trasformazione da saper cogliere». Insomma, le condizioni per una ripresa esistono, purché ci si renda conto che non si può ottenere un progresso economico senza investimenti nella ricerca e nella conoscenza dell’economia di oggi. [pg, novembre 2022]
Miniatura copertina
Il giorno delle Mésules : Diari di un alpinista antifascistaIl giorno delle Mésules : Diari di un alpinista antifascista / Ettore Castiglioni. - Milano : Hoepli, © 2017. - xv, 244 p., [12] c. di tav., [1] c. di tav. ripieg. ; 23 cm. - (Stelle alpine ; 1).Per circa quarant’anni i diari di Ettore Castiglioni sono rimasti ignoti al pubblico. Vennero editati nel 1993, raccogliendo dal vastissimo materiale manoscritto i passaggi più significativi, con le avventure vissute sulle Alpi, in Patagonia, o durante i mesi bui del 1943, quando l’autore si spese per condurre in salvo oltre il confine elvetico centinaia di profughi in fuga dalla guerra e dalle leggi razziali. La voce del grande alpinista ed esploratore milanese poté così rivivere in un volume, e il pubblico l’accolse riconoscendone la compostezza, il valore morale e la forza evocativa. Un testo intimo e al contempo trascinante, avvincente, quasi Castiglioni pensasse a un futuro lettore. Per questo Il giorno delle Mésules occupa oggi un posto di primo piano sullo scaffale dei classici della montagna. Le grandi ‘prime’ sulle pareti dolomitiche, i ritratti dei ‘sestogradisti’ più forti legati alla sua corda – Detassis, Bramani, Vinatzer, Boccalatte –, le lunghe camminate solitarie su sentieri d’autunno, le notti al pianoforte, la medaglia conferitagli dal Duce e gli slanci di disprezzo per quel machismo spaccone e «delittuoso» incarnato dal Regime. Fino all’attività clandestina che lo condurrà ai suoi ultimi misteriosi passi nella bufera, a 2500 metri.
Miniatura copertina
Che il mondo ti somigli : La saga di Francesco CirioChe il mondo ti somigli : La saga di Francesco Cirio / Allegra Groppelli, Beba Slijepcevic. - Milano : Sperling & Kupfer, © 2022. - 294 p. ; 23 cm. - (Pandora).Scrivere un libro a quattro mani può essere utile quando il tema è d’economia, ma è arduo quando si tratta di un romanzo. Invece ci sono riuscite, in maniera davvero avvincente, Allegra Groppelli e Beba Slijepcevic - la prima milanese, la seconda nata a Belgrado, ma d’adozione nel capoluogo lombardo, entrambe insieme in un sodalizio nato a Mediaset da dieci anni - in “Che il mondo di somigli”, ispirato alla vita del famoso imprenditore alimentare Francesco Cirio, biografia che è allo stesso tempo una storia d’amore nella cornice di un’Italia in via di unificazione fra personaggi come Cavour e don Bosco. Un testo esemplare sia per la nitidezza espressiva, sia per le vicende e l’ambiente descritto nel quale è ottimamente tracciato il profilo di Francesco Cirio, nato a Casale Monferrato nel 1836 (e morto a Roma nel 1900) da una famiglia di umili condizioni: la madre era lavandaia e il padre sensale di granaglie, ma contadino dotato di grande volontà di lavorare. Pur rimanendo analfabeta, Francesco riuscì a farsi un nome nel mondo con le verdure e la frutta conservate in vasi di vetro e barattoli di latta grazie a un apposito processo di bollitura. Chi non ricorda la frase pubblicitaria “Come natura crea Cirio conserva”? Un’ idea geniale che gli era venuta dal cuoco e pasticciere di Napoleone Nicolas Appert, obbligato allora a mantenere il segreto per come i soldati dell’imperatore francese potessero essere ben nutriti in qualunque stagione e lontani dalla patria. Aiutato dai fratelli, Cirio non smise di dedicarsi ai campi e alla frutta, guardando sempre avanti per migliorare la produzione e trovando persino gli squisiti pomodori nei pressi di Napoli, dove costruì un opificio in un’epoca in cui arrivarvi richiedeva mesi ed era pericoloso. Se chiedeva prestiti alla banche - un aiuto fondamentale - reinvestiva i soldi nella produzione, tenendo solo il minimo necessario per sé. Un uomo capace di lottare e di soffrire anche per amore, poiché la donna di cui era innamorato dovette accettare di sposare controvoglia un conte fra i più influenti del Piemonte per salvare dal fallimento la sua famiglia. Nel libro troviamo quindi anche la descrizione di una società spesso malvagia che fece di tutto per diffamare e distruggere “il fruttivendolo analfabeta” Cirio. Il testo mette in luce quali devono essere le qualità di un imprenditore, non basate solo sulla fortuna, ovvero su certe situazioni storiche favorevoli, ma soprattutto sull’intelligenza di comprendere le necessità consumistiche della società, nel saper utilizzare il denaro, concesso dalle banche, per svilupparsi. Cirio non era nessuno, eppure riuscì a farsi un nome nel mondo, credendo nel lavoro. La sua è quindi una storia da conoscere per capire inoltre il percorso d’unificazione dell’Italia e le difficoltà incontrate e superate dalla genialità e dalla tenacia di uomini di valore come lui. [pg, novembre 2022]
Miniatura copertina
Dimmi cosa vedi tu da lì : Un romanzo keynesianoDimmi cosa vedi tu da lì : Un romanzo keynesiano / Guido Maria Brera. - Milano : Solferino, © 2022. - 185 p. ; 22 cm. - (Narratori).Roma, 2021. Guido Maria Brera, finanziere e scrittore, torna nella città in cui è cresciuto e da cui è andato via a vent’anni. La pandemia ha cambiato il mondo. L’impensabile è accaduto, gli equilibri della globalizzazione tremano e l’eterno presente iniziato con la rivoluzione conservatrice di Reagan e Thatcher potrebbe cedere il passo a un’età nuova. Il futuro, però, è incerto. Quale prospettiva economica ispirerà la ricostruzione dopo la catastrofe? Inizia così un vagabondare in cerca di risposte nella metropoli trasfigurata e livida, a caccia del fantasma di Federico Caffè, l’economista scomparso e mai più ritrovato in un’alba d’aprile del 1987. Keynesiano rigoroso, Caffè è uscito di scena in un momento particolare: dopo la sconfitta della scuola di cui era capofila e il trionfo del corso neoliberista. In un viaggio nello spazio-tempo, dall’università La Sapienza ai grattacieli del distretto finanziario di Canary Wharf a Londra, dai miraggi della lotta armata alle illusioni degli anni Novanta, prende corpo la storia rimossa dell’origine dell’oggi, di come ci siamo spinti sull’orlo del burrone. E di come siamo scivolati nell’abisso. Intanto un’enigmatica matita parlante recita il peana del libero mercato, una strana mail promette una svolta epocale, e nell’ombra si muovono i paladini dell’ordine. Sono gli ultimi gattopardi. Li chiamano i Diavoli.
Miniatura copertina
Amazon dietro le quinteAmazon dietro le quinte / Martin Angioni ; prefazione di Giuseppe Berta. - Milano : Raffaello Cortina, © 2020. - 287 p. ; 20 cm. - (Temi).Come è nata, come si è sviluppata, quale è la “filosofia” di lavoro di Amazon, l’enorme multinazionale presente in tutto il mondo e che vende di tutto? Un esempio clamoroso di come la società contemporanea si stia trasformando per raggiungere traguardi fino a pochi anni fa inimmaginabili. Basta pensare che in meno di venticinque anni Amazon è divenuta una delle tre aziende con la più alta capitalizzazione di borsa. Supera i duecento ottanta miliardi di dollari di fatturato, ha ottocentomila dipendenti, tre milioni di venditori attivi sulla piattaforma di vendita. Quale è, insomma, il segreto dello straordinario successo dell’azienda fondata a Seattle da Jeff Bezos? Il suo percorso è stato magistralmente descritto in “Amazon. Dietro le quinte” da Martin Angioni che, dopo aver lavorato nel settore dell’editoria come amministratore delegato di Electa e nella finanza presso J.P. Morgan, ha diretto per oltre quattro anni la filiale italiana di Amazon: una voce quindi particolarmente qualificata sull’argomento per un libro più che interessante per comprendere non solo la storia straordinaria di una potente piattaforma tecnologica, ma anche per lanciare uno sguardo panoramico sul futuro e sulle strade della crescita economica. Angioni racconta molto chiaramente il ruolo di Amazon che con i suoi “parenti” -Google, Facebook, Linkedin, Booking e la Microsoft di Bill Gates - stanno cambiando il nostro modo di vivere e di pensare. E parte dalla sua assunzione con un viaggio a Seattle, appunto nella sede della società, alla scoperta del modo di lavorare e di ragionare di ogni dipendente di Amazon – una parte sulla quale riteniamo di richiamare l’attenzione del lettore – e alla ricerca delle origini della società di Jeff Brezos ispirata alla catena di Walmart che, come annota nella prefazione Giuseppe Berta, «ha rappresentato, insieme, lo spartiacque e il punto di sutura fra il periodo (compreso fra il 1950 e il 1980) in cui la grande impresa aveva significato crescita salariale, stabilità occupazionale e welfare per i dipendenti e quanto era venuto dopo, con il dilatarsi delle disuguaglianze, l’ascesa incontrastata dell’arena di Wall Street, l’ampliarsi a dismisura delle reti finanziarie». Quello dell’autore è un percorso professionale preciso e attento che guarda alle sfumature del modo di ragionare innovativo richiesto in Amazon, tema troppo ampio per essere sintetizzato in questa nota. La domanda che il lettore di Angioni si deve porre è soprattutto su cosa ci riserva il futuro, se la potenza di Internet ci consentirà di essere ancora liberi e autonomi nelle nostre scelte come consumatori o se invece diverremo tutti condizionati da Amazon e dagli altri giganti del web. È la grande sfida che la globalizzazione ci pone e alla quale oggi non è possibile dare una precisa risposta. La trasformazione del nostro mondo è del tutto imprevedibile. [pg, novembre 2022]
Miniatura copertina
Il DucaIl Duca / Matteo Melchiorre. - Torino : Einaudi, © 2022. - 453 p. ; 23 cm.L’ultimo erede di una dinastia decaduta, i Cimamonte, si è ritirato a vivere nella villa da sempre appartenuta alla sua famiglia a Vallorgàna, un piccolo e isolato paese di montagna. E' un giovane uomo solitario che in paese chiamano scherzosamente «il Duca». Sospeso tra l’incredibile potere del luogo, il carico dei lavori manuali e le vecchie carte di famiglia si ritrova via via in una quiete paradossale, dorata, fuori dal tempo. Finché un giorno bussa alla sua porta Nelso, appena sceso dalla montagna. È lui a portargli la notizia: nei boschi della Val Fonda gli stanno rubando seicento quintali di legname. Inaspettatamente, risvegliato dalla smania del possesso, il sangue dei Cimamonte prende a ribollire. Matteo Melchiorre ha costruito una storia tesissima ed epica sulla furia del potere, le leggi della natura e la libertà individuale. Un romanzo che ci interroga a ogni riga sulla forza necessaria a prendere in mano il proprio destino: «il modo giusto per liberarsi del passato non è dimenticarlo, ma conoscerlo».
Miniatura copertina
Come si vendeCome si vende / Clancy Martin ; traduzione di Mariagrazia Gini. - Milano : Adelphi, © 2010. - 285 p. ; 22 cm. - (Fabula ; 225).Il protagonista di questo romanzo è il sedicenne e cleptomane Bobby Clark. Il furto di un astuccio di anelli per diplomandi gli costa l'espulsione dalla scuola. Decide quindi di lasciare il Canada e di raggiungere il fratello maggiore Jim che in Texas ha un lucroso impiego presso un grande negozio di preziosi, una Porsche, una bella moglie, un'amante ancora più bella e una manifesta dipendenza dalla cocaina. Da lui Bobby imparerà che si può comprare e vendere qualsiasi cosa: basta conformarsi ad un'unica regola, l'inganno.
Miniatura copertina
Il potere del pallone : Economia e politica del calcio globaleIl potere del pallone : Economia e politica del calcio globale / Andrea Goldstein. - Bologna : il Mulino, © 2022. - 163 p. : ill. ; 20 cm. - (Farsi un'idea ; 310).Come tutte le frasi fatte, quella secondo cui il calcio è un gioco troppo importante per lasciarlo a qualche miliardo di spettatori che assistono con passione alle partite, ha un fondo di verità. Dai giocatori che guadagnano centinaia di milioni alle squadre che simbolizzano i valori del proprio territorio, dai ragazzini africani che alimentano il proletariato del pallone ai dirigenti di federazione più influenti di ministri, dai miliardari che si regalano club per ingraziarsi l’opinione pubblica agli stadi che cambiano il paesaggio urbano, Andrea Goldstein analizza attori, istituzioni e luoghi del calcio, combinando cifre, aneddoti e analisi. Lo sport più amato non è immune dai mali della contemporaneità, ma resta sempre il gioco più bello del mondo.
Miniatura copertina
Il CerchioIl Cerchio / Dave Eggers ; traduzione di Vincenzo Mantovani. - Milano : Feltrinelli, © 2022. - 445 p. ; 20 cm. - (Universale economica Feltrinelli)Quando Mae Holland viene assunta per lavorare per il Cerchio, l’azienda più importante e potente al mondo, sa che è l’opportunità di una vita. Il Cerchio si occupa di intrecciare fra loro i dati provenienti dalle mail, le ricerche online, i contenuti dei social network, i conti bancari. Tutto del nuovo lavoro entusiasma Mae, non solo l’operatività all’avanguardia: gli uffici sono avveniristici, con palestre e piscine distribuite ai piani, una zona riposo con stanze sempre pronte per chi si trovasse a passare la notte al lavoro, un acquario con rarissimi pesci degli abissi, senza contare le feste organizzate e le gare sportive. Mae continua a considerarsi fortunata anche quando la vita al di fuori del Cerchio diventa un miraggio lontano, anche quando un misterioso collega cerca di farla riflettere su alcune operazioni poco chiare, anche quando prima il suo lavoro e poi il suo privato iniziano a diventare sempre più pubblici. Presto quella che sembrava la storia delle ambizioni di una giovane donna idealista diventa un intrigo carico di suspense, un’interrogazione a tutto campo sulle questioni della privacy, della democrazia e dei limiti per la conoscenza umana.
Miniatura copertina
TrustTrust / Hernan Diaz ; traduzione di Ada Arduini. - Milano : Feltrinelli, © 2022. - 381 p. ; 22 cm. - (Narratori).New York, anni Cinquanta. Dopo la pubblicazione di un romanzo mendace e offensivo sulla sua vita, il ricchissimo finanziere Andrew Bevel assume la giovane Ida Partenza perché lo aiuti a scrivere un'autobiografia in grado di raccontare la verità sui suoi successi e sulla sua defunta moglie, Mildred. Ida intuisce presto che dalla sua penna, strettamente controllata dal committente, non potrà uscire il ritratto fedele di Mildred, la cui reale personalità continua a sfuggirle, inoltre la morte improvvisa di Bevel la costringe a interrompere il lavoro. Trent'anni dopo riesce ad accedere agli archivi della Fondazione Bevel, dove trova il diario di Mildred, prezioso tassello mancante all'enigma che ha lasciato nella sua vita un'impronta indelebile. Quattro racconti, quattro voci, quattro punti di vista compongono un raffinato gioco di specchi in cui dietro le scelte di un leggendario uomo d'affari americano si intravede la figura polimorfa e affascinante di una moglie, artefice misconosciuta della sua fortuna.
Miniatura copertina
Crisi o transizione energetica? : Come il conflitto in Ucraina cambia la strategia europea per la sostenibilitàCrisi o transizione energetica? : Come il conflitto in Ucraina cambia la strategia europea per la sostenibilità / Stefano Fantacone, Demostenes Floros. - Santarcangelo di Romagna : Diarkos, © 2022. - 175 p. : ill. ; 21 cm. - (€conomie).Con l’uscita dalla pandemia, la strategia europea per la sostenibilità ha iniziato a confrontarsi con la scarsità di fonti energetiche tradizionali e con l’assenza di quelle tecnologie che permetterebbero di completare il passaggio alle fonti naturali. A questi fattori si aggiunge ora l’acuta crisi geopolitica provocata dal conflitto in Ucraina. La dipendenza europea dalle forniture di gas naturale dalla Russia obbliga a ripensare in tutta fretta le modalità di copertura del fabbisogno energetico. Le possibilità di diversificare le importazioni di energia sono tuttavia esigue e le prospettive di incorrere in una scarsità nelle forniture stanno rapidamente aumentando. I fattori geopolitici potrebbero in breve tempo divenire preminenti, qualora proprio la riconfigurazione dei mercati dell’energia rinsaldasse l’asse fra Russia e Cina, accentuando la preminenza dell’Asia nelle produzioni manifatturiere. Il conflitto ucraino accentua dunque il conflitto energetico latente, ponendo forse termine al processo di globalizzazione dei mercati. Eventualità che potrebbe trovare l’Europa del tutto impreparata.
Miniatura copertina
Acqua ultima chiamata : La diagnosi aggiornata per capire le cause della siccità e le buone pratiche per preservare l'oro blu: storie e dati utili daAcqua ultima chiamata : La diagnosi aggiornata per capire le cause della siccità e le buone pratiche per preservare l'oro blu: storie e dati utili da / a cura di Salvatore Giannella. - Crocetta del Montello : Antiga, © 2022. - 207 p. : ill. ; 23 cm.Il Po in secca, con altri grandi fiumi del nord. I campi assetati dopo un inverno molto siccitoso. L’Italia nella morsa della carenza idrica e del clima che cambia. Il mondo intero in allarme per fiumi che in passato sono stati sorgenti di civiltà e oggi sono diventate culle di tensioni e preoccupazioni. Nell’anno della grande sete della terra l’Associazione “Premio letterario Giuseppe Mazzotti”, promotrice del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” e Antiga Edizioni pubblicano un libro, a cura del giornalista e scrittore Salvatore Giannella, esito del seminario “L’orologio dell’acqua”, tenutosi a Treviso nell’ottobre 2021, e secondo della collana dedicata alla transazione ecologica dopo Terra ultima chiamata. In duecento pagine, frutto di rigore scientifico e di facile divulgazione, i lettori troveranno la diagnosi aggiornata per capire le cause della siccità e le buone pratiche per preservare l’oro blu: tante storie e dati utili dall’Italia e dal mondo per mitigare questa emergenza e vincere la più urgente sfida globale climatica.
Miniatura copertina
Slalom : Vittorie e sconfitte tra le curve della mia vitaSlalom : Vittorie e sconfitte tra le curve della mia vita / Giorgio Rocca ; con Thomas Ruberto. - Milano : Hoepli, © 2021. - x, 154 p., [8] p. di tav. : ill. ; 23 cm.Come puoi sognare di diventare un campione di sci se non hai un talento innato? Come puoi decidere di continuare a lottare per emergere se, a vent'anni, all'esordio in Coppa del Mondo frantumi il ginocchio a metà gara? Come puoi riuscire a vincere la medaglia d'oro alle Olimpiadi di casa se sulle spalle porti l'enorme peso delle aspettative di un intero Paese? Giorgio Rocca, uno degli sciatori italiani più vincenti della storia, racconta in prima persona il suo amore smisurato per lo sci e la montagna, fatto di passione, tenacia, determinazione e voglia di arrivare. Un amore corrisposto che gli ha permesso di conquistare, in una carriera lunga quattordici anni, la Coppa del Mondo di slalom, tre medaglie di bronzo ai Mondiali e undici vittorie nel Circo Bianco. Con una buona dose di autoironia e una carica di sincerità, sempre in bilico tra l'azione e l'emozione, tra la gioia e la delusione, Rocca descrive le esperienze sportive e umane che l'hanno portato a primeggiare sulle piste di tutto il mondo, in un'epoca non lontana e in cui lo sci alpino era alla disperata ricerca dell'erede di Alberto Tomba.
Miniatura copertina
Il dominio dei robot : Come l'intelligenza artificiale rivoluzionerà l'economia, la politica e la nostra vitaIl dominio dei robot : Come l'intelligenza artificiale rivoluzionerà l'economia, la politica e la nostra vita / Martin Ford ; traduzione di Aessandro Vezzoli. - Milano : il Saggiatore, © 2022. - 315 p. ; 22 cm. - (La Cultura ; 1605).Sono tra noi. Forse non avranno le fisionomie umanoidi sognate da Asimov o le inquietanti capacità rigenerative dei cyborg di Terminator, e nemmeno la volontà di potenza delle macchine di Matrix, ma i robot sono oggi una realtà: l’innovazione tecnologica ci ha permesso di costruire automobili senza conducente, app che traducono segni incomprensibili in frasi di senso compiuto, abitazioni che accendono luci e riscaldamento a nostro comando. E questo è niente in confronto alle rivoluzioni che altri dispositivi, ancora più sofisticati, stanno mettendo in atto. Martin Ford ci guida all’interno delle implicazioni presenti e future dell’evoluzione dell’intelligenza artificiale: dalla completa automazione di ristoranti e supermercati alla fabbricazione di armi capaci di uccidere senza intervento umano; dai robot disinfettanti in grado di eliminare ogni batterio da una camera d’ospedale agli algoritmi impiegati nella selezione del personale (che hanno imparato da noi a discriminare in base a genere ed etnia); dalle scoperte in ambito chimico, sanitario ed energetico rese possibili dal deep learning ai raffinati sistemi di riconoscimento facciale utilizzabili dai governi per identificare gli oppositori politici; fino alla chimera dell’AGI, l’«intelligenza artificiale generale» che, se realizzata, permetterebbe a una macchina di comunicare, ragionare e concepire idee al livello di un essere umano o addirittura superiore. “Il dominio dei robot” è un’affascinante narrazione scientifica che, alternando esperienze personali dell’autore, interviste a specialisti del settore e i dati delle più recenti ricerche, ci rivela il panorama delle trasformazioni economiche e sociali che affronteremo nei prossimi anni. Una riflessione illuminante, per capire se quello che abbiamo davanti è l’inizio di una nuova era o la fine della nostra....
Miniatura copertina
HCE : La scienza delle interazioni umaneHCE : La scienza delle interazioni umane / Paolo Borzacchiello, Luca Mazzilli. - Milano : Gribaudo, © 2020. - 261 p. : ill. ; 21 cm.Questo libro rivela le scoperte e le tecniche innovative di HCE, la scienza che studia le variabili coinvolte in ogni interazione umana, e le tecniche per influenzarle. Se vogliamo interagire in modo efficace con noi stessi e con qualsiasi interlocutore, dobbiamo superare le vecchie regole della comunicazione e affidarci allo studio scientifico di variabili come ambiente, stati d'animo, cocktail ormonali, neurosemantica, look, paradigmi cognitivi e così via. Soprattutto, dobbiamo conoscere e studiare come queste variabili interagiscono le une con le altre. Un testo destinato a rivoluzionare qualsiasi approccio precedente e le modalità che utilizziamo per interagire, spesso inconsciamente, con noi stessi e con gli altri, in ufficio, con i clienti o nella vita quotidiana. In ambito business, HCE (Human Connections Engineering) rappresenta lo strumento più concreto per gestire con successo qualsiasi negoziazione e trattativa commerciale.
Miniatura copertina
Le meraviglie delle Alpi : Natura, cultura, cammini e raccontiLe meraviglie delle Alpi : Natura, cultura, cammini e racconti / Franco Faggiani ; fotografie di Franco Faggiani. - [Milano] : Rizzoli, © 2022. - 223 p. : ill. ; 20 cm.Di boschi e di nebbie, di cime e di fiumi, di sentieri e di borghi, segreti della natura e antichi mestieri: fra passato e presente, incontri e deviazioni, le Alpi raccontano storie antiche, sorprendenti e meravigliose al viaggiatore dal passo lento. I luoghi e i sentieri delle nostre montagne raccontano storie sorprendenti e meravigliose. Da un autore innamorato delle Alpi, un volume che ci accompagna lungo itinerari che, oltre ad aprirci gli occhi sulle meraviglie naturalistiche del nostro Paese, ci parlano di storie antiche di cime, valli, fiumi e boschi di montagna. Una sorta di atlante geografico che è anche un incrocio di vicende reali e leggendarie, dieci itinerari che narrano degli uomini e del territorio: le strade dei contrabbandieri e del sale in Liguria, i sentieri dei pellassier, gli antichi commercianti di capelli delle valli cuneesi, la via del rimpatrio dei valdesi da Ginevra, il Sentiero del Re in Valle d'Aosta, Leonardo e i vigneti della Valtellina, i pascoli dei bergamini, la strada dell'acqua in Trentino, le antiche testimonianze dei Cimbri, la millenaria Foresta di Tarvisio o, ancora, il mondo magico dell'abbazia di Novacella in Alto Adige. Spesso il cammino dell'autore è condiviso con un altro viaggiatore, diverso per ogni itinerario, che ha a che fare con il luogo: contadini, scrittori, studiosi, musicisti. Per il lettore il racconto, illustrato dalle fotografie dello stesso autore, è un invito al viaggio lento, un itinerario reale ed emozionale attraverso un territorio che copre sette regioni italiane lungo tutto l'arco alpino....
 
© 2007- - Diritti riservati - Banca Popolare di Sondrio - Dati societari